Juventus Club Negrisia-Cena solidale con la telefonata di Alex Del Piero-Zambrotta-Schillaci-Amoruso presenti in sala

NEGRISIA Serata all’insegna della solidarietà con lo Juventus club di Negrisia. Sabato scorso si sono ritrovati in duecentottanta attorno ai loro beniamini giunti apposta per sostenere la raccolta fondi che come ogni anno da undici anni a questa parte il club dei bianconeri organizza a beneficio dell’AIL. Nicola Amoruso,Gianluca Zambrotta, Toto’ Schillaci erano gli ospiti d’onore assieme all’immancabile signora Bruna, mamma di Alex Del Piero che ha regalato ai tifosi un saluto in diretta telefonica del numero dieci più amato dai veneti e dai sostenitori della Juventus. Oltre al direttivo del club fondato nel 2009 da un gruppo di tifosi , che oggi conta quasi 500 iscritti, erano presenti il sindaco Paola Roma e il dottor Filippo Gherlinzoni, primario e fondatore del reparto di ematologia al Ca’ Foncello di Treviso, al quale è stato donato un assegno di 2000 euro raccolti tra i presenti alla serata. Fondi che, come ogni anno verranno destinati al miglioramento delle strutture di accoglienza, alla preparazione di professionisti e a tutte le esigenze di un’associazione che tanto ha fatto per la lotta contro i mielomi e la leucemia ” Se oggi l’allenatore del Bologna calcio Sinisa Mihajlovic., che ha detto apertamente di essere affetto da leucemia,potrà salvarsi sarà grazie alla donazione del midollo spinale- Ha detto il professor Gherlinzoni, sottolineando l’importanza di stimolare i giovani a diventare i donatori:” Basta essere tra i 18 e i 35 anni, pesare più di 50 kg. ed essere in buona condizione fisica, recarsi a uno dei centri trasfusionali con i tre requisiti del donatore; la gratuità, la volontarietà e l’anonimato. In Italia oggi i donatori di midollo sono circa 400.000 e in Veneto circa 10.000- Ha continuato il dottore che ha annunciato un convegno nazionale e internazionale sull’ematologia da tenersi l’anno prossimo in occasione del ventesimo anniversario del reparto da lui stesso fondato. “Donate il midollo. E’ un’operazione che non comporta nessun rischio ma che può salvare una vita- ha concluso, ringraziando il direttivo per l’assegno consegnatoli dal presidente dello Juventus Club Negrisia ,Maurizio Roma, fratello del sindaco di Ponte di Piave Paola, e il vice presidente Andrea De Stefani.. La cigliegina sulla torta e’ stata la telefonata in diretta con Alex Del Piero al quale il presidente del club ha strappato la promessa di una partita solidale quando il numero dieci ritornerà in veneto: ” Non vengo molto spesso ma quando verrò ne parleremo- ha detto il fuoriclasse. Alla domanda se gli piacerebbe tornare alla Juventus come allenatore o dirigente Del Piero ha risposto scherzando:”Perché come giocatore no?” Suscitando l’ilarità dei presenti e un caloroso applauso. Alla fine della serata la consueta lotteria con molti premi, tra i quali le magliette firmate di CR7 , un pallone e un betterrito con l’autografo di Alex Del Piero, la maglietta firmata di Buffon, Zambrotta e altri premi tra cui spiccava il primo premio, un diamante del valore di 650 euro, offerto dalla gioielleria Bonacin, alla quale è stato consegnato il premio fedeltà 2020. (pio dal cin)

LA TELEFONATA IN DIRETTA CON ALEX DEL PIERO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.