Il delitto di San Giacomo

Luciano Dall’Ava, 72 anni il pensionato accoltellato nella notte tra sabato e domenica

La vittima aveva 72 anni. L’omicida 44. La causa del delitto una donna di colore con la quale entrambi avevano una relazione. L’arma del delitto un coltello da cucina. Il luogo la piazza principale di San Giacomo di Veglia, a pochi passi dalla chiesa.

COME SI SONO SVOLTI I FATTI

Luciano Dall’Ava pensionato, ex muratore era in auto con una donna di colore che apparentemente aveva una relazione con lui e allo stesso tempo con C.G., un uomo di 44 anni residente a Conegliano ma che si stava trasferendo a Osigo, vicino a Fregona. Questo spiegherebbe, sembra, la presenza del coltello da cucina nella sua auto.

Sabato sera, C.G. si ferma al bancomat in piazza a S. Giacomo. Avrebbe dovuto incontrarsi con la donna in questione , ma lei accampando una scusa gli aveva comunicato che sarebbe rimasta a casa. La bugia era la scusa per incontrarsi con Luciano. Giovanni Maria Cuccato, casualmente nota la donna e probabilmente in un raptus di gelosia si e’ avvicinato all’auto dove i due erano parcheggiati e con due fendenti, uno allo sterno e l’altro nella zona scapolare recidendo una vena che ne ha determinato il decesso per dissanguamento lasciandolo esanime a terra .. La stessa donna, Joy, nigerana, fuggita in preda al panico avrebbe telefonato alla polizia che e’ arrivata sul luogo del delitto assieme all’ambulanza che altro non ha potuto fare che constatare la morte del Dall’Ava.

LE INDAGINI E L’ARRESTO

Poco tempo hanno messo gli inquirenti a scoprire che Giovanni Maria Cuccato. era seduto nella sua auto, dove e’ stato rinvenuto anche il coltello da cucina. Il giovane e’ stato trasferito presso la questura dove ha subito confessato il delitto ed e’ stato trasferito in carcere in attesa di giudizio.

CHI ERA LUCIANO DALL’AVA

Vedovo da due anni. In pensione. Ex muratore come il fratello con il quale divideva l’abitazione di via De Gasperi a Colle Umberto. Nel 2008 la moglie, morta per una grave malattia nel 2018, lo aveva denunciato per maltrattamenti. La condanna ad un anno e quattro mesi con la condizionale.

La coppia aveva due figli; Domenico e Federica che hanno assistito amorevolmente la madre fino alla morte . A questo punto Domenico, classe 1994 si e’ trasferito a Santa Lucia di Piave mentre Federica, classe 1985 a S. Martino di Colle Umberto con il compagno. A vivere con Luciano era rimasto il fratello Flavio, classe 1946 che ieri non voleva rilasciare nessuna dichiarazione.

AVVERTITI DAL SINDACO DI COLLE UMBERTO

E’ stato il primo cittadino a dare l’amara notizia al figlio Domenico che ha poi provveduto ad avvertire la sorella. Una brutta storia con un finale altrettanto brutto e inaspettato da tutti. I vicini lo hanno definito una persona riservata e nessuno avrebbe mai immaginato che potesse fare una fine del genere.

IL REO CONFESSO

A Giovanni Maria ,l’uomo che ha accoltellato e ucciso Luciano e’ stato affidato un legale d’ufficio. “Il giovane e’ scoppiato in lacrime e solo ora si e’ reso conto di quello che ha fatto- Ha affermato il suo avvocato ad Antenna 3 in un’intervista telefonica. Rimane lo sgomento di tutto il paese e del territorio dove gli episodi di questo tipo sono (fortunatamente) molto rari ma quando succedono lasciano veramente un segno indelebile dove vengono consumati, essendo il nostro territorio sempre stato tranquillo e incline alla pace e alla solidarieta’ umana piuttosto che ai delitti e alla violenza . (pio dal cin- riproduzione riservata)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.