Una piccola storia d’amore

A 40 anni Franz Kafka (1883-1924) che non si è mai sposato e non aveva figli, passeggiava per il parco di Berlino quando incontrò una bambina che piangeva perché aveva perso la sua bambola preferita. Lei e Kafka cercarono la bambola senza successo.Kafka le disse di incontrarlo lì il giorno dopo e loro sarebbero tornati a cercarla.Il giorno dopo, quando non avevano ancora trovato la bambola, Kafka diede alla bambina una lettera ” scritta ” dalla bambola che diceva: ” per favore non piangere. Ho fatto un viaggio per vedere il mondo. Ti scriverò delle mie avventure.”Così iniziò una storia che proseguì fino alla fine della vita di Kafka.Durante i loro incontri Kafka leggeva le lettere della bambola accuratamente scritte con avventure e conversazioni che la bambina trovava adorabili.Infine, Kafka le riportò la bambola (ne comprò una) che era tornata a Berlino. “Non assomiglia affatto alla mia bambola”, disse la bambina.Kafka le consegnò un’altra lettera in cui la bambola scriveva: ” i miei viaggi, mi hanno cambiato.” la bambina abbracciò la nuova bambola e la portò tutta felice a casa.Un anno dopo Kafka morì.Molti anni dopo, la bambina oramai adulta trovò una letterina dentro la bambola. Nella minuscola lettera firmata da Kafka c‘era scritto:” tutto ciò che ami probabilmente andrà perduto, ma alla fine l’amore tornerà in un altro modo.” 💖Tratto da – Kafka e la bambola viaggiatrice – di Jordi Sierra

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.