Godega- Inaugurata l’Antica Fiera. Zaia:” In Veneto abbiamo avuto Settemila vacche magre. Dopo la pioggia arrivera’ il sole”

IL CORTEO

Da piazza Pozzo della REgola, come da tradizione il CORTEO e’ partito con in testa gli asinelli che portavano in groppa i bambini che in mano avevano dei palloncini bianchi con la scritta blu PACE.

Seguivano a breve distanza il governatore LUCA ZAIA con il sindaco PAOLA GUZZO e l’EUROPARLAMENTARE TONY DA RE ‘e tutti gli amministratori locali, provinciali, regionali tra i quali l’assessore FEDERICO CANER, ROBERTO BET E SONIA BRESCACIN e i cittadini di GODEGA.

TAGLIO DEL NASTRO FUORI PROGRAMMA

Passando davanti alla sezione delle giostre LUCA ZAIA ha voluto soffermarsi con i GIOSTRAI che come dira’ nel suo discorso piu’ tardi ” Sono tra coloro che hanno patito di piu’. I primi a chiudere e gli ultimi ad aprire. Due anni e mezzo di stop. Portate i bambini sulle giostre in questi giorni della FIERA.” Come e’ diventata ormai consuetudine l’ingresso alla Fiera e’ GRATUITO per tutti.

DISCORSI E TAGLIO DEL NASTRO

Prima del taglio del nastro LUCA ZAIA ha ricordato che L’ultima Fiera e’ stata fatta nel marzo 2019, dopodiche’ ci e’ passato sopra un rullo compressore . Ventisei mesi di Covid che ci hanno segnato per sempre. pero’ lasciatemi dire che dopo la pioggia viene sempre il sereno. Il virus e’ entrato ora in una fase endemica Bisogna guardare avanti con fiducia. Voglio salutare i giostrai che sono stati massacrati da questo virus e che oggi ripartono con fiducia dopo due anni e mezzo di stop”

Prima di salire sul palco Zaia si era fermato con un gruppetto di loro per un taglio del nastro fuori programma di fronte ad una delle giostre che da quest’anno finalmente ritornano ad aprire. “Dopo il Covid- Ha continuato il governatore ci troviamo con la follia della guerra alle porte. E’ assurdo e inumano che nel 2022 si pensi di ragionare a suon di bombe. Ci sono purtroppo Paesi dove la guerra e’ ancora un’opzione. Deve prevalere la diplomazia-Ha continuato Zaia e qui voglio ringraziare i veneti che hanno aperto le porte a 12000 profughi, Per la stragrande maggioranza donne a bambini sotto i 14 anni. Uno strazio che va fermato” ZAIA ha ricordato che sono in arrivo alcuni pazienti oncologici con un aereo organizzato in sinergia con il Corpo della Finanza. Uno di loro ha tre anni:” Capite che ci sono malati terminali che non si possono curare perche’ non ci sono piu’ le medicine e nemmeno gli ospedali? Vecchi, donne bambini, disabili. E’ questa la FOLLIA della GUERRA. Ci sono Paesi dove l’opzione di farsi la guerra e’ ancora un modo che puo’ essere attuato. Noi rifiutiamo questa assurda logica ” Ha concluso ZAIA

Citando la BIBBIA il governatore del VENETO ha ricordato che :”Nella Bibbia si parla di SETTE anni di vacche grasse e di SETTE anni di vacche magre. Noi ne abbiamo avuti SETTEMILA di vacche magre. Finira’ anche questo, Vi ricordate quando il mondo si e’ fermato con il lockdown. Sembrava tutto finito e invece siamo qui. Il virus e’ diventato endemico e possiamo fare attenzione con responsabilita’ con le precauzioni che tutti conosciamo. E’ come dire che uno puo’ andare al mare e fare il bagno quando vuole. Se lo fa a Gennaio pero’ si prende i propri rischi di ammalarsi, di prendersi un raffreddore, una polmonite”

Sulla stessa falsariga anche il discorso dell’Europarlamentare TONY DA RE che ha condannato la GUERRA in corso come assurda e inutile come anche il sindaco PAOLA GUZZO che accompagnata dal “sindaco dei ragazzi” ha ringraziato tutti i volontari l’amministrazione, e tutti coloro che si sono spesi per la buona riuscita di questa FIERA della “rinascita”

LA VISITA AGLI ESPOSITORI

Finiti i discorsi ufficiali tutti si sono mossi verso gli stand all’aperto dove si trovano le macchine agricole e gli espositori del settore AGRICOLO. A seguire, all’interno dei capannoni, la visita ai numerosi espositori ENOGASTRONOMICI con il quali ZAIA si e’ intrattenuto volentieri .

GOCCE DI MIELE NELLE COLLINE UNESCO

La giornata si e’ conclusa con il convegno dedicato alle API e alla loro salvaguardia. Tutti i relatori intervenuti hanno messo in evidenza l’importanza di questo straordinario insetto senza il quale la soppravvivenza stessa dell’UMANITA’ sarebbe messa in seria discussione.(pio dal cin- copyright foto e testo- riproduzione riservata)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.