Furioso incendio distrugge casa dell’Ottocento in centro a Godega


Peccato che per una distrazione, probabilmente legata all’uso di una stufa o a un corto circuito sia andata distrutta una casa del tardo Ottocento poco lontano dal centro di Godega. Erano passate da poco le 15 quando una densa colonna di fumo si e’ alzata in cielo. Arrivati i vigili del fuoco da Conegliano e Treviso altro non hanno potuto fare che circoscrivere l’incendio. La casa padronale, del tardo Ottocento e’ andata completamente distrutta vista la sua struttura interna quasi completamente di legno . Le cause dell’incendio sono al vaglio degli esperti ma sembra che l’incendio possa essere partito da una stufetta lasciata accesa o da un corto circuito. Gli uomini del comando dei vigili del fuoco stanno valutando con cura quale possa essere stata la causa che in poco meno di un’ora ha portato via due secoli di storia opportunamente tutelata dal Ministero dei Beni Culturali. Nella casa padronale, presa in affitto dalla proprietaria Och Caterina, classe 1939, residente a pochi passi dalla villa, abitavano 9 operai di nazionalita’ rumena impiegati da Fabio Biancolin, proprietario dell’azienda agricola da lui diretta dove i rumeni lavorano regolarmente. Gli operai, al momento dell’incendio erano tutti al lavoro e come detto sopra si sta valutando quale possa essere stata la causa che ha scatenato il furioso incendio che ha lasciato praticamente solo i muri perimetrali in piedi. Sul posto anche i carabinieri di Godega per i rilievi di legge.( foto e testo pio dal cin- tutti i diritti riservati- copyright 2021)