La Pizza de Max (Quel del Gallileo a Fontanele)- piccola storiella in dialetto Veneto


Quando che MASSIMO del Galileo, (detto Max) al me à dita che l’era organizzà par portar la pizza a casa col DELIVERY, la prima roba che ò pensà le stata questa:_ ” Ma sarala bona? Ma rivela calda o tiepida? Se le na roba che me resta in tel stomego l’è la pizza tiepida. La PIZZA la deve essere calda. Ieri sera me son cardà al menù sua pagina FEISBUK del Galileo e me à vegnest FAN. Alora ò ciamà Max e ghe ò dita de portarme na PIZZA par TRE.

Senti Max, varda che se no la è calda no la vui”

E lu al me à rispondest che se no la era calda al se la portea indrio.

“Va ben alora, te spete pae SIE E MEZA” .

Cossa vutu che te mete sua PIZZA?” Al me à domandà lu..

“Mah, fame do porzion de CAPRICCIOSA e una de TONNO E ZEOLA” “Va Ben… Se veden alle SIE E MEZA

Ve die la verità, no vedee l’ora de sagiarla sta “PIZZA DELIVERY”. MADE IN FONTANEE -ITALY. Quando che abitee a MIAMI in tei ani OTTANTA, i vea za la pizza che i te la portea acasa entro VINTI MINUTI da quando che te la ordinea, e se no i rivea in temp i tea dea gratis. Al servizio se ciamea “DOMINO’s PIZZA” e mi che rivee a casa tardi la sera col me TAXI no vee voja de cusinar, e tante volte me la fee portar, e FIOI, l’era CALDA e l’era BONA. La curiosità de magnarghen una de NOSTRANA l’era tanta e come un RELOJO SVIZZERO MAX alle 18:30 spacade l’à sonà el CAMPANEL. Al me à pozà el carton co dentro la PIZZA (Mi ghe vee paecià i schei in te na busta ), al me à saludà da lontan (COME chese usa ADESS co sto CORONAVIRUS) e l’è partì a RAZZO par n’ altra consegna.

Il GIARDINO esterno del GALLILEO a Fontanelle




l


BON… Allora,cioe su la PIZZA e vae dentro in cusina, Verze la scatola e me vede sta PIZZA ancora FUMANTE. Signor de dio, che PROFUMO che vegnea FORA. L’ho vardada e ò pensà:” Te si massa bea, bisogna che te fae na foto”. VA BEN, l’era BEA, ghe ò fatt la FOTO: CALDA LA ERA CALDA, ANZI BOLLENTE. Ma erea BONA?

NO, no la era BONA, l’era DA CIUCIARSE ANCA I DEI ( Che de sti tempi l’è na roba da no far mai). DE-LI-ZIO-SA. Basta, no dighe altro. Se volè PROVAR anca voialtri QUA SOTTO l’è al MENU‘, e dopo magari scriveme in tei commenti cossa che ve à parest. Ah, l’ultima roba che vui dir: Questa NO l’è na PUBLICITA’ dea PIZZA de MAX. Mi no lavore par Max, e Max no al me à PAGA’ par scriver sta storia. Questa l’è na Storia corta che me à vegnest in mente stamattina, parchè ieri (domenega) l’è stata na zornada un pocc particolar sul fronte dei giornalismo. STEME BEN. MI DOMENEGA PROSSIMA PROVE AL GALLETT, dopo ve farò saver (se me vien l’ispirazion) (riproduzione vietata- copyright- 2002- piodalcin)

MENU DI CONSEGNA A DOMICILIO e PREZZI

Gallileo Fontanelle· 31 marzo ·  ⚠️➡️Gallileo arriva a casa tua❗️🚚

📌VENERDI,SABATO,DOMENICA dalle 18.00 alle 21.30!

➡️Minimo di spesa €20.00

🚚Gallileo effettua il Servizio a Domicilio nei Comuni di:

🎈Fontanelle
🎈Codogne’
🎈Vazzola
🎈Mareno
🎈Gaiarine
🎈Godega Sant’Urbano
🎈Oderzo

⚠️Entro i 15km la Consegna e’ Gratuita, oltre €2.00⚠️

⚠️Prenotazioni entro le ore 16.00 del giorno stesso❗️
📲 +39 366 9281856❗️

Per il momento ci siamo organizzati in questi comuni. (Ci potranno essere delle eccezioni tempo/organizzazione permettendo)

❗️⚠️⚠️⚠️Noi di Gallileo rispettiamo le normative del decreto per il Covid-19 mascherina e guanti monouso⚠️ I gentili clienti dovranno aspettare la consegna a bordo strada, non consegnamo all’interno di condomini e abitazioni. Raccomandiamo la distanza di sicurezza di 1 Metro❗️

⚠️⚠️⚠️➡️💶💶💶Pagamento in contanti dentro a una busta con scritto il vostro nome e cognome e n.di telefono (possibilmente giusti) Grazie mille per la pazienza🙏🏻

➡️Menù:

✅🍗Galletto alla Brace €13.00 con patate o verdure alla griglia
✅🍗Mezzo Galletto €8.00
✅🍕Pizza Mezzo Metro €18.00
✅🍽Piatto Hamburger Bufalo €15.00
✅🍽Piatto Tirolese €13.00
✅🍔Angus Burger €13.00
✅🍔Panino Hamburger €7.00
✅🍔Panino Cheeseburger €7.50
✅🍔Panino Bacon Cheeseburger €8.00
✅🍔Panino Gallileo cotoletta €7.50
✅🌮Piadina €6.50

🥳Menù Bambino🥳
🎁Con Sorpresa🎁

✅Piatto Superman:Hamburger e patate fritte €6.00
✅Piatto Superpollo:Cotoletta e patate fritte €6.00
✅Piatto Würstel con patate €6.00

➡️🎈🍟Fritti:
Patate Fritte €4.00
Crocchette di patate €4.00
Olive Ascolane €4.00
Pepite di Pollo 5.00€
Verdure Pastellate €5.00

🥤Bibite Lattina 0,33cl:€2.50

🥤Coca Cola
🥤Fanta
🥤The
🥤Sprite
🥤Birra Lattina

🍺Birre Speciali in Bottiglia 0,75cl su richiesta.

💧Acqua 0,50: €1.50

#semprevanti#maimollare

#stateacasa#celafaremo

Codogne’ Primo caso di Corona Virus.Due a Cordignano. #Iorestoacasa.


E’un ultra sessantenne la prima persona contagiata dal COVID 19. Fin dalla tarda mattinata circolava la voce in paese che potesse esserci stato un caso di infezione del terribile virus che sta scovolgendo in queste settimane le nostre vite e le nostre abitudini. Nel pomeriggio la conferma, anche se, grazie alle parole del sindaco Lisa Tommasella possiamo in qualche modo essere confortati: ” Il paziente e’ ricoverato interapia intensiva all’ospedale di Conegliano. La “BUONA” notizia e’ che NON SI TRATTA DI UN FOCOLAIO LOCALE bensi’ di un contagio preso in FRIULI durante una visita della persona della quale stiamo parlando- I familiari sono stati messi in quarantena ed isolamento e sono seguiti, come da prassi dall’ULSS e anche noi come amministrazione stiamo dando tutto il supporto possibile”. Nessun allarmismo quindi per quello che riguarda la possibilita’ di contagio da questo particolare episodio anche se la guardia rimane altissima, specie dopo le parole del governatore del Veneto LUCA ZAIA che questa mattina,durante la conferenza stampa di mezzogiorno ha fatto capire a chiare parole che ci troviamo in piena emergenza ed ha esortato tutti i Veneti a RIMANERE IN CASA.

RISCHIO CONTAGIO PER DUE MILIONI DI VENETI

“Solo se ci muoviamo insieme possiamo sconfiggere questo VIRUS- Ha detto ZAIA.- Dobbiamo stare a casa. Lo ha ripetuto decine di volte il governatore. “Facciamolo per tutti coloro che non possono difendersi; gli immunodepressi, gli anziani, i bambini. Stiamo a casa. Se non lo facciamo rischiamo di svuotare gli ospedali di malati ordinari e di riempirli di ammalati di CORONA VIRUS.” I casi sono in crescita esponenziale e l’unico sistema per fermarlo e’ rimanere a casa. Si rischia altrimenti di poter avere DUE MILIONI di Veneti in ospedali. “Attiveremo ancora misure piu’ restrittive- Ha continuato ZAIA- La’ dove ci sara’ un contagio ci sara’ l’isolamento di tutti i contatti.” Si va verso ;la chiusura di tutte le attivita? Si chiedono in molti, Sembrerebbe proprio di si, ma la decisione dovra’ essere presa dal GOVERNO e non dai governatori delle varie regioni. In molti sono comunque gli esercizi, i ristoranti, le pizzerie, i bar che hanno deciso gia’ di chiudere visto il calo vistoso del flusso dei clienti in rispetto alle normative che impongono ai locali pubblici la chiusura dopo le 18.

IL FOCOLAIO DI CORDIGNANO

Un’altra notizia e’ arrivata in giornata da CORDIGNANO ed e’ quella che sono due le persone contagiate nel comune. Sembra che, a differenza dell’episodio di Codogne‘ in questo caso si tratti di un focolaio partito da un’osteria sulla strada tra Cordignano e Caneva. Nei prossimi giorni sapremo forse qualcosa di piu’. Come sempre sara’ mia premura tenervi informati. Un’ultimo consiglio:STATE A CASA.STATE A CASA.STATE A CASA. E’ come se foste per la strada e cominciasse un acquazzone estivo. Se non aprite l’ombrello vi bagnereste dalla testa ai piedi. I prossimi giorni, le prossime settimane saranno cruciali per la lotta al VIRUS. Solo STANDO A CASA E LIMITANDO AL MASSIMO I NOSTRI RAPPORTI CON GLI ALTRI RIUSCIREMO A CAMBIARE LA TENDENZA. NON SOTTOVALUTIAMO QUESTO VIRUS.(pio dal cin – riproduzione riservata-)