I politici agli Italiani “Che mangino brioches”


o Sbaglio di Letta e dei politici rispetto ai “Forconi” “Che mangino brioches”?

Il Movimento dei Forconi: cos'è?
Il Movimento dei Forconi: cos’è? (Photo credit: KoFahu meets the Mitropa)
Il Movimento dei Forconi: cos’è? (Photo credit: KoFahu meets the Mitropa)

(by pio dal cin)  Ieri ho scritto il mio primo  pensiero in  Questo post a proposito della rivolta dei“Forconi”.
Abbiamo accertato che i politici diRoma vivono in un’altra dimensione, una sorta di Universo Parallelo ricco, ovattato e fuori dalla realtà di ogni giorno. Che Letta dica“Questa piccola minoranza non rappresenta l’Italia” rivolgendosi a coloro che, disperati da una situazione che sta diventando ogni giorno più drammatica, non ha capito un tubo, come non hanno capito i vari politici che dalletrasmissioni TV continuano a sparare cazzate, senza rendersi conto che il loro mandato è scaduto.

Se io rubassi mentre lavoro, o in un supermercato,in una banca o un ufficio privato cosa mi succederebbe? Sarei arrestato e dovrei subire un processo.

I politici che hanno rubato e rubano continuano a fare i parlamentari, non vengono “licenziati”. La gente, il Popolo Italiano è stufa e vuole misure immediate per affrontare la crisi, non chiacchere. E’ arrivato il momento della riscossa e che si chiami movimento dei “Forconi” o del “Cittadino Disperato” o del “Giovane senza lavoro” dell'”Esodato” del “Pensionato affamato”  non importa

Quel che importa è che oggi padri di famiglia, giovani, anziani sono tutti daccordo su un punto: Questa “rivolta” che è pacifica ( a parte qualche sporadica eccezione) andrà molto, molto lontano.La pressione fiscale che subiamo è diventata insopportabile e molti ormai non hanno più nulla da perdere se non la propria integrità, la propria dignità e la propria vita.

Ieri c’era Formigoni  in TV; riapparso dal nulla dopo la bufera sulla sua amministrazione dellaRegione Lombardia. Adesso è sempre in TV e sembra il nuovo paladino del popolo. Nessuno lo vuole vedere, e la gente in piazza ieri, gli ha girato le spalle mentre lui, con il suo sorriso beffardo sparava cazzate.

Stasera su “Servizio Pubblico” c’è Brunetta, e avanti così. Tutti a sparare parole,parole,parole.

Ascoltate questa interessante intervista rilasciata dal giornalista Luttwak a Repubblica qualche mese fa, dove da del “Pazzoide” a +Beppe Grillo  e spiega il perchè ci sarà rischio di violenza nelle strade

La gente vuole soluzioni. Quali?

Diminuzione della pressione fiscale – Togliete tasse odiose come il Canone Rai, Imu, mini Imu, Irpef, Ilor
Iuc Iac gulp e fuck. Licenziate e chiudete gli uffici della Burocrazia e prendete i loro stipendi, assommateli a quelli dei politici strapagati e distribuiteli alla povera gente.

Meno Tasse sulle buste paga  Ma vi serve proprio mungere il povero cristo che lavora? Ritirate le commesse sugli aerei F35 ed i soldati dall’Afganistan. Ma chi ci deve attaccare? La Francia? La Germania?
E’ ora di finirla con queste spese assurde

Imprese che chiudono  Pagate i debiti alle Imprese (Stato inadempiente) lasciate che assumere un giovane diventi un onore invece che un’onere. Date la possibilità a chi fa impresa di svolgere la sua attività senza la burocrazia che rallenta ed impantana tutto, che prosciuga le casse e non serve a niente

Agenzia delle Entrate ed Equitalia Controlli, cartelle fiscali, multe. Basta. Quanti Italiani ancora si devono suicidare per farvi capire che una cartella che arriva ad un povero cristo che non puo’ più pagare perchè ha perso il lavoro, o perchè ha i figli da sfamare, un mutuo da estinguere, puo’ diventare letteralmente un “cappio al collo”?

Costi della Politica  Immorale che un Parlamentare prenda in un mese lo stipendio che un’ operaio prende in un anno. Auto Blu, privilegi, spese pazze pensioni d’oro. Uscieri del Quirinale che prendono diecimila euro al mese per stare come delle statue dietro al Presidente mentre rilascia le interviste

Si caro Letta, e con lui i vari Alfano e la compagnia allegra (ridono e sghignazzano quando non sanno di essere inquadrati dalle telecamere) di Governo; a voi potrà sembrare che questa “minoranza” non rappresenti l’Italia ma sbagliate.

Prima o poi dovrete fare i conti con questa fiumana di gente, il popolo Italiano che siete stati indegnamente chiamati a rappresentare, e che non vi vuole più. Ma non solo voi, di sinistra o di destra o di centro. Non vi vuole più, di qualsiasi partito siate. Questa non è una rivolta dei partiti. E’ una rivolta del popolo Italiano, che vi ha creduto per oltre cinquant’anni e che ora sta affilando la “ghigliottina” che per il momento (purtroppo) è solo virtuale, ma che vi farà ugualmente male, perchè non potete dire al popolo Che_mangino_brioches! 
Lo disse poco prima della Rivoluzione Francese Maria Antonietta, e fu un’affermazione che le fece letteralmente “perdere la testa”

Per chi votare se son tutti Ladri?


Per chi votare se sono tutti Ladri?

 
(by pio dal cin) 18 Ottobre 2012 ore 00:46

Penso di essere solamente uno dei milioni di Italiani delusi dai politici e dalla politica in generale. Troppi scandali, troppe ruberie.Il rapporto degli elettori con i partiti ed i loro rappresentanti è cambiato per sempre.
Se poi aggiungiamo i sessanta miliardi di Euro necessari a mantenere i papponi della spesa pubblica ecco che ci assale un vero senso di nausea.

Fare i nomi dei ladri non serve. Basta leggere i giornali. Quello che non sono riusciti a fare in oltre cinquant’anni i politici che si sono susseguiti ai vari governi, e cioè di unificare la destra e la sinistra in un grande blocco “bipartisan” (parolone che va molto di moda), è riuscito a farlo il malaffare che serpeggia tra le poltrone del Parlamento.

I ladroni sono bipartisan. E sono molto più di quarant

Non serve rispolverare i dati della crisi, la peggiore dal dopoguerra. Il brutto è che crisi ed ostriche, sprechi e 
aziende al collasso, pensionati che si buttano dalla finestra perchè non ce la fanno più e politici che buttano o intascano milioni di Euro vanno a braccetto ogni giorno oramai nella cronaca odierna.

Per chi votare?

Io ho deciso che romperò questa specie di regola non scritta, ma imposta, per la quale, se non vai a votare in qualche modo stai aiutando qualcun altro. Quando verrà Aprile brucerò la mia cartella elettorale e pubblicherò la foto sul web.

Siamo alla fine della credibilità. E’ vero che non si puo’ fare di tutta un erba un fascio. Non si puo’ certo dire che tutti i politici siano disonesti. Allora, rivolgo un appello ai politici “onesti” se qualcuno è ancora rimasto in questa categoria.

A) Create una nuova classe politica, fatta di gente che creda veramente in quello che fa e disposta a ricevere un compenso che non vada oltre i tre quattrolmila euro al mese senza tutti i privilegi dei quali gode la casta di oggi.

B) Mettete un limite (max due legislature) durante il quale un parlamentare possa esprimere il meglio di se stesso (esempio il Presidente USA) dopodichè deve lasciare il posto ad un altro.

C) I soldi pubblici (ed è già questo uno scandalo abominevole)  che vengono elargiti ai partiti, vengano distribuiti allle famiglie in difficoltà, ai pensionati, alle aziende che non ce la fanno più ad andare avanti, agli esercizi pubblici obberrati dalle tasse-

D) azzerate il costo dell’amministrazione pubblica.
, che
Queste sono le cose che vanno fatte se vogliamo tornare a credere nella politica (e nei politici) ma sarà ugualmente difficile.

PER CHI VOTERO’?

Votero’ per quel partito di destra, sinistra, centro che rinuncerà ai soldi pubblici a loro destinati e li rimetterà ai pensionati, alle aziende in difficoltà, alle famiglie bisognose, prima delle elezioni. Basta con le inutili promesse. Al popolo italiano servono i fatti.
Altrimenti brucerò la mia tessera elettorale.

Formigoni: Dimettiti, fai schifo.

Morti sulle strade- Basta! Servono regole più severe.


Ho letto il nuovo codice stradalehttp://www.sicurauto.it/codice-della-strada/guida-contromano-ambulanze-per-animali-casco-bici-alcol-e-droghe-alcol-zero-neopatentati-obbligo-soccorso-animali.htm

e mi rendo conto che sono stati fatti dei cambiamenti importanti per arrivare ad un comportamento di guida che possa farci circolare per le strade senza la paura di essere in un territorio di guerra o in unn campo minato.

Quando ho letto la notizia qualche settimana fa della morte della piccola  Serena di soli cinque anni, a Valdobbiadene (TV) da  parte di un giovane che sembra corresse alla velocità di 130kmh, ho fondato subito un gruppo su Facebook “BASTA PATENTI A CHI HA UCCISO SULLA STRADA” http://www.facebook.com/home.php?#!/group.php?gid=112011118847994 perchè leggendo le notizie di cronaca che arrivano sui media ogni giorno, mi sono reso conto che sono tanti gli episodi dove, chi aveva già ucciso in  passato sotto l’effetto di alcol o droghe, l’aveva rifatto, dopo un breve periodo di sospensione della patente.

Quello che auspico con questo gruppo è che qualche politici si prenda a cuore questo problema e di fatto presenti un progetto di legge che TOLGA PER SEMPRE SENZA APPELLO, la patente a chi uccide sotto l’effetto di alcol, droghe, o comunque in stato di alterazione psico- fisica.

Questa norma eventualmente ridurrebbe il numero di autisti pericolosi ad alto rischio di incidente che sono delle mine vaganti, delle pistole cariche puntate a casaccio su chi guida.

L’ultimo episodio in ordine di tempo ieri a Napoli, dove un giovane UBRIACO E SOTTO EFFETTO COCAINA ha ucciso TRE GIOVANI.http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/Scontro-frontale-nel-Napoletano-morti-3-giovani-Arrestato-un-conducente_797787646.html

L’accusa e di OMICIDIO PLURIMO AGGRAVATO. Bene!  Quanto dovremmo aspettare prima di rivedere questo STRONZO in giro per le strade ancora, magari fatto di droga e alcol e uccidere ANCORA?

QUESTO E’ IMMORALE! NON MI INTERESSA QUANTO FARA’ DI PRIGIONE (la legge lo tutelerà in tutti  i modi) PERO’ QUESTA PERSONA NON DOVREBBE PIU’, MAI PIU’ NEL CORSO DELLA SUA VITA SEDERSI ALLA GUIDA DI UN AUTO, NE UNA MOTO NE UNA MINICAR: A PIEDI!!!!
A PIEDI!!! PER IL RESTO DELLA SUA VITA!!!!!! DOVEVA PENSARCI PRIMA!!!

Bisogna immedesimarsi nel dolore delle famiglie, degli amici, di chi conosceva le persone uccise. Non si può andare avanti così! Cosa dobbiamo aspettare per avere una legge migliore? Che venga ucciso il figlio o la moglie di un esponente politico importante? Allora forse si si muoverebbe qualcosa.

Così come stanno le cose siamo tutti in pericolo: non si può andare avanti in un Paese moderno con leggi che non tutelino il semplice DIRITTO A NON FARSI AMMAZZARE DA UBRIACHI E DROGATI RECIDIVI:

Concludo con un appello ai politici di buona volontà(ammesso che ce ne sia rimasto qualcuno):

NON AGIRE IN QUESTI CASI E’ COME ESSERE COMPLICI DI QUESTO MASSACRO  QUOTIDIANO: SIETE RESPONSABILI ANCHE VOI CHE RIMANETE INATTIVI A VEDERE GIOVANI VITE SPEZZATE OGNI GIORNO: BASTA! METTETEVI UNA MANO SULLA COSCIENZA E DATEVI DA FARE CON LEGGI PIU? DURE E PENE ESEMPLARI: DOBBIAMO FERMARE QUESTA GUERRA CONTRO VITTIME CIVILI INNOCENTI. SE NON FATE NIENTE SIETE TANTO RRSPONSABILI QUANTO CHI COMMETTE GLI OMICIDI.

Nuove Regole per la Sicurezza Stradale – Una dimenticanza Vitale-


Da un paio di settimane ho fondato un gruppo su Facebook  http://www.facebook.com/?sk=2361831622#!/group.php?gid=112011118847994  che ha raccolto fin’ora circa cinquecento iscritti.

Ho fatto un appello ai politici perchè si iscrivessero anche loro, ma a parte qualche gruppo della Lega Nord, nessun politico di spicco ha messo ancora fuori la testa per appoggiare questo gruppo, lo scopo del quale è molto semplice e presto spiegato.

La cronaca, si sa, è piena zeppa di incidenti stradali, causati da ubriachi, drogati, bulli della velocità. Ben vengano le nuove regole più restrittive, che sicuramente contribuiranno ad un miglioramento della sicurezza. Manca, a mio avviso una norma molto semplice ma che di fatto ridurrebbe drasticamente il numero degli incidenti, e soprattutto il numero di gente che dovrebbe stare al massimo alla guida di un triciclo.

E’ successo spesso che un drogato, un alcolizzato, un pazzo del volante abbia ucciso uno o più persone e, dopo un periodo più o meno lungo di sospensione della patente, questa gli sia stata restituita, restituendo così alle nostre strade una MINA VAGANTE, una PISTOLA CARICA, puntata sulla folla inerme. QUESTO DEVE FINIRE!!

Il gruppo( che ho fondato sulla scia emotiva del terribile incdente che a Valdobbiadene (TV) ha stroncato la vita della giovane bimba di 5 anni Serena, falcidiata da un “autista” che sembra percorresse la strada del centro del piccolo paese a quasi 140 all’ora) si propone di arrivare ad una legge che di fatto privi questo tipo di “autisti” (ubriachi, drogati, bulli) dal rivedere MAI MAI MAI PIU’ LA PATENTE.

Che vadano a piedi, in autobus, in bici o si facciano accompagnare. Come ci sentiremmo se tra qualche anno scoprissimo che lo stesso autista, riavuta la patente uccidesse ancora?

E’ già successo, più di una volta nelle cronache e non deve più succedere!!! CHI UCCIDE  ALLA GUIDA IN STATO DI ALTERAZIONE DA DROGA, ALCOOL O PER SEMPLICE BULLISMO DELLA VELOCITA’ DEVE PERDERE IL DIRITTO A GUIDARE PER SEMPRE!!!

E quì mi appello ai politici, locali e non. Non nascondetevi!Uscite e fatevi conoscere, aiutateci in questa battaglia atta a fermare il massacro. Come vi sentireste se la persona investita ed uccisa fosse uno dei vostri cari? Serve una presa di posizione forte contro questi KILLERS POTENZIALI. Bisogna individuarli e TOGLIERLI DALLE STRADE DEFINITIVAMENTE!!!!

Altro non posso fare che rilanciare il mio umile ma ARRABIATISSIMO tam-tam mediatico, e continuerò a farlo, fin tanto che qualcuno non raccoglierà questo appello. La giustizia comincia anche dal promulgare leggi che servano a creare una società più giusta e vivibile, e in questo momento, in Italia manca una legge che impedisca a questi ASSASSINI di ritornare ad uccidere.

Un’auto impazzita che piomba su una folla, è la stessa cosa di un terrorista che entra in un centro commerciale sparando a casaccio sulla folla. Non è esagerato il paragone se ci pensate bene. Bisogna che questo finisca al più presto.

(pio dal cin) telefono 3397749337

Facebook Gruppo – BASTA PATENTI A CHI HA GIA’ UCCISO- Appello ai politici-


Ciao a tutti. NOn ho ancora visto nessun uomo politico di spicco iscriversi a questo gruppo fatta eccezione per alcuni gruppi della Lega Nord, non ci sono politici di spicco che si sentano di entrare a far parte di un gruppo come questo che chiede solo che vengano addottate leggi un po’ abbastanza di più ancora, severe in modo che le strade possano un giorno essere più sicure. Un’utopia? Non credo, basterebbe l’impegno e la buona volontà, certro che di tempi come questi si da la priorità a cose più “importanti” come la ripresa economica,la disoccupazione ecc.. Ma se riuscissimo solo a salvare una vita applicando delle leggi giuste avremmo fatto solo il nostro dovere.E’ comprovato che l’unico deterrente ai pazzi della strada sono le sanzioni più forti e le leggi applicate con severità… cosa aspettiamo allora che ci siano dieci, venti, trenta morti al giorno. Ad onor del vero bisogna dire che qualcosa è stato fatto, ma è ancora troppo poco. Chi si mette al volante convinto di essere un dio in terra dev’essere messo in condizione di non nuocere più e deve andare a piedi, specialmente se ha già ucciso. Immaginatevi il dolore di una famiglia, degli amici, dei conoscenti di una persona uccisa sulla strada da un deficiente che usa la macchina come una pistola carica puntata a casaccio…. Faccio quindi un appello a tutti gli iscritti al gruppo: Se conoscete qualche politico, invitatelo ad iscriversi al nostro gruppo http://www.facebook.com/home.php?#!/group.php?gid=112011118847994e a partecipare attivamente al cambiamento delle regole e delle leggi che dovrebbero tutelare la nostra vita e quella dei nostri cari. Pio